"La bellezza salverà il mondo" F. Dostoevskij

E' il sogno di tutti: almeno una volta nella vita visitare il museo Hermitage o solcare uno dei 342 ponti cittadini. Oppure visitare la fortezza di Pietro e Paolo, dove tutto ebbe inizio.

Volontà russa

La città venne fondata nel 1703 per volere quasi divino, ovvero dello zar Pietro I che decise di trasformare una palude maleodorante nella Venezia del Nord. Personaggio poliedrico e ammaliato dalla cultura europea, grande viaggiatore e affamato di nuove esperienze, Pietro il Grande è ancora oggi considerato un mito russo e la sua immagine appare nella banconota da 500 rubli.
Sotto il regno dei Romanov e con l'ausilio di architetti italiani e francesi, San Pietroburgo divenne la prima città della Russia: allo stesso tempo la più moderna e la più bella. Ma una città, esattamente come una persona, senza Storia manca di identità. Ecco a partire dal XIX secolo affiorare miti e leggende spinti dalla penna dei più grandi scrittori mondiali che trascorro i propri Natali proprio in questa città: Dostoevskij, Pushkin, Gogol e Nabokov, solo per citarne alcuni.

“San Pietroburgo è un perpetuo stadio in divenire: eternamente sospesa tra un glorioso passato e la modernità avanzante. Dove antichi palazzi e nuove tecnologie vanno ormai a braccetto.”

image
La Chiesa sul Sangue Versato, simile alla cattedrale di Cristo Salvatore nella piazza Rossa di Mosca, è uno dei simboli di San Pietroburgo e della sfrenata fantasia ortodossa.
Venezia da Zar

Una Venezia, ma a misura di Zar. A San Pietroburgo un italiano ha ben diritto di sentirsi quasi a casa. Quasi perché, se forza lo sguardo, non può non cogliere una distanza, una sfasatura, un’inclinazione a prima vista semplicemente celati. Una fantasia a cui mai avremmo pensato, esattamente come le mirabolanti guglie colorate della Chiesa del Nostro Signore sul Sangue Versato. Come una scolaretta ordinata e dai capelli raccolti, San Pietroburgo gioca a fare l’europea ma, al primo incrocio di sguardi - e con smorfia impertinente - immancabilmente rivela tutta la sua anima russa. Dietro al candore di due occhi azzurri si annida un tepore ostico, una muscolarità sempre presente, un presenza inequivocabile ma distaccata, quasi mistica. Sia d'inverno, con i suoi picchi sotto i -20°, sia d'estate, con le leggendarie notti bianche.

Le Notti Bianche

Che cosa succede esattamente durante le notti bianche, ovvero in quel periodo da metà maggio a inizio luglio il sole quando non tramonta mai?

Il Baltico sembra intonare il suo canto teso, sapori primaverili affiorano come profumi estatici, la città viene stravolta da un’atmosfera surreale, tra il mistico e l'irreale: i canali e i lungofiumi, sempre compassati, sembrano sorridere, le guglie dorate che durante l’anno svettano ed orientano i passanti... tergiversano, barcollano, assumono la forma d’un punto interrogativo, lo stesso che si posa sui contorni degli oggetti, sfumati, e sulle mattine che rincorrono le nottate passate all’aperto a passeggiare di fronte alla grande Neva e a veder le navi passare.

Scrisse Dostoevskij nel libro "Le notti bianche": "Io sono un sognatore; ho vissuto così poco la vita reale che attimi come questi non posso non ripeterli nei sogni".
image
I ponti si alzano per permettere il passaggio delle navi creando un'atmosfera romantica
image
E' la fortezza di Pietro e Paolo a mezzanotte e fine giugno, quando il sole sembra non tramontare mai, e noi con lui.
Consigli pratici
Quasi tutti i cittadini stranieri necessitano del visto per la Russia ma questo non deve fungere da deterrente perché avvalendosi di un'agenzia specializzata come La Casa di Bury riuscirete a sbrigare le pratiche a costi contenuti nell'arco di un paio di settimane. Tuttavia verificate di avere il passaporto in ordine, il che significa che deve essere in buone condizioni, avere almeno due pagine libere consecutive e avere validità di almeno 6 mesi dopo la scadenza del visto che andrete a fare. Una particolare attenzione merita anche l'alloggio che sceglierete: tenete conto che l'affitto d'un appartamento permette di contenere i costi rispetto agli hotel e la centralità è d'obbligo così non avrete bisogno di spendere tempo e denaro per raggiungere i luoghi di interesse.

Meno cara

Con la caduta del rublo nei confronti dell'euro San Pietroburgo è diventata più economica di quanto lo fosse prima: un motivo in più per pensare ad un viaggio

Info

A San Pietroburgo non c'è giorno di chiusura pertanto i negozi sono aperti 7 giorni su 7. La carta di credito è oramai comunemente accettata ovunque.

Composizione

In Russia l'80% delle persone residenti sono russi, 4% tatari, 2% ucraini, 14% altro.

Religione

In Russia il 63% delle persone non è religioso, il 20% sono russi ortodossi, il 15% musulmani, il 2% altri cristiani.

Popolazione

A San Pietroburgo vivono più di 5 milioni di persone e il diametro della città da Nord a Sud è di circa 43 km.
  • All
  • Viaggio Russia
  • In
    generale
    " data-mosaic-order-date="">
    • Viaggio Russia

    In
    generale

    San Pietroburgo, la finestra sull'Europa di Pietro I, venne fondata nel 1703 e da allora non ha smesso di...
    Read More
  • In 4
    giorni
    " data-mosaic-order-date="">
    • Viaggio Russia

    In 4
    giorni

    Un programma dettagliato per scoprire la città in 4 giorni: ottimizzando gli...
    Read More
  • Inverno
    russo
    " data-mosaic-order-date="">
    • Viaggio Russia

    Inverno
    russo

    L'inverno? E' molto peggio in Italia. Sì, proprio così: intimo, romantico, mistico è l'inverno russo...
    Read More
  • Come fare
    la valigia
    " data-mosaic-order-date="">
    • Viaggio Russia

    Come fare
    la valigia

    Troppe volte abbiamo sentito la frase "questo l'ho dimenticato". No, non accadrà mai più: leggete...
    Read More
  • Le 4
    stagioni
    " data-mosaic-order-date="">
    • Viaggio Russia

    Le 4
    stagioni

    Ricavare il massimo da ogni stagione è possibile: San Pietroburgo è visitata per...
    Read More
  • Lessico
    di base
    " data-mosaic-order-date="">
    • Viaggio Russia

    Lessico
    di base

    Poche ma indispensabili parole da imparare: fatelo perché imparare anche solo 10 parole significa...
    Read More
load more hold SHIFT key to load all load all